Loading...
Saggio: La prospettiva etica in Dostoevskij2020-02-08T21:29:55+01:00
Acquista su Amazon

Mirko Bresciani

Un sincero grazie a quanti sono arrivati sin qui e hanno mostrato un interesse a quello che sto per dirvi…

Approfondisci su Amazon

Ascolta audio introduzione al libro

L’importanza di Dostoevskij per la cultura occidentale è riconosciuta da tutta la critica. Dal primo apparire dei suoi romanzi…

Amazon

Pubblicazione
La prospettiva etica in Dostoevskij

Services

Blog | Podcast | Audiolibri
Writer

Contatti

info@mirkobresciani.it

 La libertà come fondamento etico

Il centro della filosofia di Dostoevskij consiste, come ha sottolineato da par suo Luigi Pareyson, «nel concepire l’esperienza della libertà come l’esperienza più profonda dell’uomo».

E anche perché indispensabile alla realizzazione del bene e al conseguimento della salvezza non è tanto l’esperienza del male, quanto piuttosto l’esperienza della «libertà primaria», che allora si pone come «condizione di tutte le altre». Ma cosa deve intendersi per libertà in Dostoevskij?

La prospettiva etica in Dostoevskij

Mi auguro che questo tipo di lavoro, pur avendo certamente minore rilievo da un punto di vista critico, possa essere non meno interessante ai fini di un ascolto fedele e quasi letterale del pensiero di Dostoevskij colto nel suo evolversi, attraverso intuizioni, dubbi, critiche, proposte e domande che sono dentro le diverse storie e i diversi personaggi in un groviglio di sfumature non certamente facili.

Acquista su Amazon

La rinascita

Ho articolato, il lavoro in due parti: la prima parte ricostruisce l’esperienza molteplice del male, che in Dostoevskij è fondamentale per la rinascita e la scoperta del bene, all’interno di un percorso che deve essere personale e non condiviso all’interno di un’ideologia.

Dostoevskij è sempre stato ossessionato dalla presenza del male, visto come pura libertà di compiere qualsiasi cosa in completa autonomia e in piena libertà, alla ricerca del proprio obiettivo, indipendentemente dalle conseguenze che queste azioni, volte al conseguimento dell’obiettivo prefissato, possono portare.

APPROFONDISCI

Alcuni estratti

Scarica la versone Kindle

«Ti avevamo avvertito» gli dice «avvertimenti e consigli non ti erano mancati, ma tu non li ascoltasti, tu rinnegasti l’unica via per la quale si poteva rendere felici gli uomini; ma, per fortuna, andandotene, affidasti a noi la cosa.»

Fëdor Dostoevskij

Nella natura qualsiasi cosa su cui esercitiamo il potere può servirci da mezzo, ma soltanto l’uomo e con lui ogni essere ragionevole è scopo in se stesso. L’uomo, e in genere ogni essere ragionevole, esiste come scopo in se stesso, e non soltanto come mezzo di cui questa o quella volontà.

Immanuel Kant

Se vuoi ricevere tutti gli aggiornamenti che pubblicherò sul blog registrati alla mia Newsletter, basta cliccare sul banner sottostante. Il tutto non ti porterà via più un minuto.

Newsletter comunity